News

Il Senato Italiano approva la mozione di esenzione dal ticket per il test BRCA in tutte le regioni

Il Senato italiano ha  approvato la   mozione presentata dalla senatrice Maria Rizzotti con la quale si chiede  l’esenzione dal ticket per lo screening dei geni BRCA1 e BRCA2 in tutte le Regioni e per tutte le donne con cancro al seno e all’ovaioLa mozione è stata firmata da molti componenti della XII Commissione Igiene e Sanità del Senato e sancisce l’impegno del Governo a «valutare l'utilità e la possibilità di impegnare e destinare le risorse economiche e ad adottare tutte le misure, anche attraverso accordi all'interno della Conferenza Stato-Regioni, al fine di assicurare l'uniformità di trattamento su tutto il territorio nazionale per l'esenzione dal ticket, riservata già da alcune Regioni, alle portatrici di mutazioni patogenetiche dei geni BRCA1 e BRCA2, garantendo il rispetto del diritto alla salute sancito dall'articolo 32 della Costituzione». 

Questa azione nasce dalla volontà di Salute Donna Onlus e di  altre 14 Associazioni tra cui Acto onlus di estendere in tutta Italia (e non soltanto come accade oggi in Lombardia ed Emilia-Romagna) l’esenzione del ticket per gli esami strumentali delle donne riconosciute positive al test genetico BRCA1 e BRCA2. 

«L’esenzione del ticket comporterà logicamente la necessità di reperire nuove risorse all’interno dei bilanci delle Regioni - ha aggiunto Annamaria Mancuso, presidente di Salute Donna - la nostra azione richiede un’attenzione particolare dello Stato su questo tema e il trasferimento di risorse specifiche per garantire l’uniformità di trattamento su tutto il territorio nazionale».

La mutazione dei geni BRCA1 e BRCA2 aumenta da 30 a 50 volte il rischio di tumore alle ovaie e le donne portatrici di tali mutazioni hanno anche un'elevata probabilità di sviluppare nell'arco della vita un tumore al seno. Lo screening per il BRCA1 e BRCA2 rappresenta quindi  la prima forma di prevenzione primaria per le donne sane ad aumentato  rischio di tumore ovarico, un tumore per il quale sino ad oggi non esisteva nessuna forma efficace di prevenzione. 

Partner: